Ayurveda e Alimentazione

Ayurveda e alimentazione

“Il cibo è la prima medicina”

 

L’Ayurveda è l’arte del vivere con saggezza.
Lo stile di vita, l’alimentazione, il contatto con la natura sono tutti fattori molto importanti per mantenere e preservare armonia, benessere e vitalità. Fluire con la natura e i suoi ritmi, seguendo il ciclo del giorno e della notte, delle stagioni e delle età della vita ci permette di restare in armonia con noi stessi, gli altri e l’ambiente.

L’Ayurveda, come lo yoga, considera il corpo come un tempio abitato dall’anima. Una sana alimentazione permette di prendersi cura di questo tempio, di mantenerlo puro e pulito, fornendo al corpo tutte le sostanze di cui ha bisogno, per preservarne la sua struttura e mantenere sano il metabolismo.

 

“Cibo per l’Ayurveda è tutto quello che noi introduciamo,
non solo inteso come sostanze (cibo, piante ed erbe)
ma anche come immagini, sensazioni, pensieri”

 

Gli alimenti nutrono a livello grossolano, il corpo fisico, ma a livello più sottile, nutrono il corpo pranico, la nostra energia vitale. Alimentarsi in modo scorretto non è causa solo di problemi fisici e di squilibrio nel corpo ma, spesso, provoca anche disturbi a livello energetico come stanchezza, depressione, mancanza di concentrazione e nervosismo.
Nel cibo esiste una anche componente di tipo “energetico-vibrazionale”, che si perde con la conservazione e con le elaborazioni degli alimenti: ecco perché importante consumare il più possibile alimenti vitali, ricchi di prana.

Per alimentarsi in modo corretto, la scelta e la combinazione degli alimenti deve tenere conto non solo della costituzione fisica, o prakriti dell’individuo, della condizione di momentaneo squilibrio o vikriti ma anche dell’ambiente geografico in cui si vive, della cultura e delle tradizioni, dello stile di vita e delle abitudini consolidate dal singolo individuo. Inoltre bisogna tenere conto delle diverse fasi della giornata e delle stagioni.
Alimentarsi e cucinare in modo ayurvedico significa fare esercizio di consapevolezza e ascolto e iniziare a capire che ciò che ingeriamo diventa parte di noi e inevitabilmente ci influenza. “Mangiare ayurvedico” non significa mangiare indiano, significa mangiare in modo adeguato applicando i principi di questa antica scienza nella nostra alimentazione.

“Ascoltarsi per conoscersi, amarsi per guarirsi”
Swami Veda Bharati