Himalayan Yoga

Himalayan Yoga

Dal movimento
al silenzio interiore

 

Lo stile Prana Vidya

Prana in sanscrito significa energia vitale, soffio e Vidya significa conoscenza.

Il prana è l’energia vitale che esiste a tutti i livelli di manifestazione ed è la connessione tra energia e materia e tra coscienza e mente. E’ la forza che conserva la vita. Il Prana Vidya lavora sulla consapevolezza del prana per comprendere la relazione tra mente e corpo.

Nello stile Prana Vidya, nell’esecuzione delle asana o posture del corpo, l’attenzione non viene data alla singola posizione, ma anche a ciò che si sta sperimentando interiormente, a come il corpo pranico si muove e si esprime. Esiste una sottile osservazione nella mente, che si muove dall’interno verso l’esterno e comprende la capacità di rilassare completamente le parti non attive del corpo e di muovere il prana all’interno di aree in tensione. Questo avviene attraverso la concentrazione e il respiro. Ecco perché L’Hatha Yoga non è praticato semplicemente come una sequenza di esercizi fisici, ma come un mezzo per “allenare la mente attraverso il corpo e per allenare il corpo tramite la mente”.

Durante la pratica ogni movimento è svolto in maniera consapevole e si accompagna all’ascolto del respiro. L’osservazione e l’ascolto del corpo diventano strumenti preziosi di conoscenza e di trasformazione di sé. Attraverso la consapevolezza del respiro e il fluire dell’attenzione si giunge a comprendere al meglio la relazione tra mente e corpo, e ritrovare così una perfetta unità interiore.

Himalayan Yoga  / Hatha Yoga

Nelle lezioni di Hatha Yoga si lavora consapevolmente e progressivamente sul corpo fisico attraverso le posture o asana, sul corpo sottile con le pratiche di rilassamento e sul corpo pranico con gli esercizi di pranayama

L’Hatha Yoga agisce simultaneamente su più livelli. A livello fisico, gli allungamenti e le posture risvegliano il corpo, migliorano la flessibilità, la forza, l’equilibrio e la coordinazione. A livello energetico, le pratiche di pranayama rivitalizzano corpo e mente e danno accesso alle dimensioni interiori dove equilibrio e pace possono prevalere sulle tensioni fisiche e mentali armonizzando corpo e mente. A livello mentale, dona chiarezza, calma e gioia. 

L’Hatha Yoga è conosciuto come “il sentiero del controllo fisico” ed è l’insieme delle pratiche che preparano il corpo, il respiro e la mente alla meditazione e al Raja Yoga. Non è un semplice sistema di esercizi fisici ma un’esperienza interiore di preparazione alla liberazione spirituale. 

‘La scienza dello Hatha Yoga brilla fulgida ed è lo scalino necessario per colui che aspira a salire più in alto fino al Raja Yoga (1.1) 

Le lezioni di Hatha Yoga durano 1h e 1h 15 

Himalayan Yoga / Raja Yoga 

Raja Yoga, il ‘Sentiero Regale’, è lo yoga classico tramandato dal saggio Patanjali negli ‘Yoga Sutra’. E’ la pratica integrata completa secondo la Tradizione Himalayana che unisce le pratiche di Hatha Yoga, le posture del corpo o asana e gli esercizi di pranayama, alla concentrazione, dharana e alla meditazione, dhyana.  Svatmarama scrive nello Hatha Yoga Pradipika non si può ottenere Raja senza Hatha Yoga, né Hatha senza Raja-Yoga. 

Il Raja Yoga è un viaggio, senza movimento, di conoscenza di sé e trasformazione interiore che porta all’esplorazione dei livelli più interni del proprio essere. Ci si muove nella consapevolezza dal corpo fisico al corpo pranico e successivamente a quello meditativo, in modo progressivo e con gentilezza. 

Durante le sessioni di yoga sono presenti momenti di studio di filosofia e psicologia dello yoga come parte integrante della pratica.

 

“La prima considerazione nella pratica dello Hatha Yoga da un punto di vista filosofico è la pratica dell’attenzione, dell’auto-osservazione, l’abitudine ad essere testimone dei propri gesti, consapevole di qualsiasi cosa si stia facendo con il corpo, sia che si tratti della sua superfice che dell’interno come la tensione muscolare, il battito cardiaco, lo scorrere del sangue, la respirazione.”
Swami Veda Bharati